Il Museo Casorella, inaugurato la scorsa primavera, propone un percorso didattico alla scoperta della Collezioni d’arte della Città di Locarno, in particolare della “Galassia Arp” e dei dipinti di Filippo Franzoni

Durante l’attività i ragazzi avranno la possibilità di compiere un viaggio nella storia dell’arte e di vivere l’espressione artistica, in questo caso di Jean Arp, degli artisti legati all’astrattismo e di Filippo Franzoni, come esperienza educativa e stimolo per nuove visioni che favoriscono la crescita personale e la comunicazione.

Il percorso comprenderà esperienze sensoriali ed estetiche. I gruppi avranno inoltre la possibilità di svolgere un laboratorio a scelta tra due proposte.

Percorso didattico per le scuole dell’infanzia ed elementari

Dare la possibilità ai bambini di frequentare le istituzioni museali diventa un mezzo per rafforzare sin da piccoli concetti quali cultura, capacità critica, senso estetico, osservazione.
Il Museo Casorella, dimora storica del XVI secolo, presenta le collezioni d’arte permanenti cittadine.
Visitando le sale si viene catapultati in un universo dove le opere d’arte catturano lo sguardo dei visitatori, permettendo loro di compiere un viaggio nella storia dell’arte moderna e contemporanea.
Avvicinare dunque i bambini al patrimonio artistico cittadino significa entrare in contatto con ciò che li circonda, ripercorrendo le tappe storiche e i momenti significati dei grandi artisti.
 
ESPERIENZE ESTETICHE CHE SCATURISCONO DALLA VISITA
  • Educazione alla sensorialità, ovvero la capacità disentire, ampliare, amplificare l’utilizzo dei sensi e delle emozioni nella percezione del mondo e di noi stessi, una educazione che sviluppa la sensibilità.
  • Trasformazione della visita in un vissuto, seguendo ciò che gli artisti vogliono farci sentire.
  • Un percorso che riesca ad emozionare.
  • Rapporto attivo e vitale nei confronti dell’opera.

Sviluppo del percorso >

Percorso didattico per le scuole medie e superiori

Il Museo Casorella, dimora storica del XVI secolo, presenta le collezioni d’arte permanenti cittadine.
Visitando le sale si viene catapultati in un universo dove le opere d’arte catturano lo sguardo dei visitatori permettendo loro di compiere un viaggio nella storia dell’arte moderna e contemporanea.
Un percorso che si snoda tra la raccolta denominata Galassia Arp: Sophie Taeuber-Arp, Sonia Delaunay, Piero Dorazio, Viking Eggeling, Max Ernst, Fritz Glarner, Walter Helbig, Johannes Itten, Marcel Janco, Paul Klee, Alberto Magnelli, Meret Oppenheim, Francis Picabia, Victor Vasarely e Alexej von Jawlensky.
Avvicinare dunque i ragazzi al patrimonio artistico cittadino significa entrare in contatto con ciò che li circonda, ripercorrendo le tappe storiche e i momenti significati dei grandi artisti.
La comprensione di un percorso che attraversa differenti momenti storici e presenta diverse personalità artistiche favorisce la comprensione di un viaggio all’interno della storia dell’arte.
Poter vedere l’evoluzione stilistica, le connessioni, amplia la visione personale di ogni singola persona.

 

FINALITÀ DEL PERCORSO DIDATTICO
  • L’arte diventa esperienza educativa che può svelare nuove visioni.
  • Ampliare e favorire la comunicazione.
  • Esportare il sapere acquisito nel vissuto.
  • Favorire la ricerca e la crescita personale.
  • Connessione tra scuola e museo come fonte di arricchimento.

Sensibilizzare i ragazzi attraverso l’osservazione attenta e partecipativa richiede alcune tappe
indispensabili:

  • Qual è la tematica rappresentata.
  • Vi sono delle relazioni con opere di altri artisti.
  • Quale tecnica è stata usata, come sono stati declinati i materiali presenti nell’opera.
  • L’emozione che ci trasmette.
  • Le riflessioni che derivano dall’osservazione analitica.

Sviluppo del percorso >